Giappone acqua radioattiva da un’altra centrale nucleare

Una nuova centrale nucleare sta preoccupando ancora  i giapponesi. Straripamenti di acqua radioattiva hanno avuto luogo, a livello delle piscine di decontaminazione di combustibile consumato, alla centrale nucleare di Onagawa (Nord-est), in seguito alla nuova forte scossa di terremoto che si è verificata ieri in Giappone. 

“A causa dei forti sobbalzi che si sono prodotti ieri con la nuova scossa di terremoto, sono state rilevate molte anomalie nelle strutture dei reattori”, ha spiegato un responsabile dell’agenzia di sicurezza nucleare giapponese, oggi, durante una conferenza stampa,  sottolineando, però, che il livello di radioattività è “inferiore” al limite consentito. 

“L’acqua è stata riversata, soprattutto, dalla piscina di decontaminazione del reattore n 2”, ha precisato un tecnico della società elettrica Tohoku Electric Power, che gestisce questa centrale composta da tre reattori. 

L’acqua è stata localizzata anche sulla superficie di altri locali della centrale, ma in piccole quantità. 

La centrale, la cui struttura non è stata danneggiata, è attualmente ferma, dopo il terribile sisma e seguente tsunami dell’11 marzo. Tuttavia il combustibile contenuto deve essere raffreddato in modo permanente.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *