Home / esteri / Giornalista egiziana contro Regeni: prima lo offende, poi si scusa

Giornalista egiziana contro Regeni: prima lo offende, poi si scusa

Continuano a inasprirsi le tensioni e i rapporti diplomatici tra Italia ed Egitto: stavolta, sulla graticola ci va una giornalista, tale Rania Yassen, presentatrice della tv egiziana Al Ahdath al Youm, che dopo aver comunicato al pubblico l’ennesima notizia sul caso Regeni, si è concessa un lungo sfogo che si è concluso alla fine addirittura con un insulto. Per l’attrice egiziana, infatti, il caso Regeni, con le attenzioni anche degli altri Paesi esteri come il Regno Unito e gli Stati Uniti, si sta trasformando in un complotto contro il regime del generale egiziano Al-Sisi. 

Non ci è andata già leggera Rania Yassen, che ha esternato queste parole: “Voglio dirvi una cosa, tutto questo interesse per il caso Regeni a livello internazionale come USA e Gran Bretagna, tutto ciò indica solo una cosa: siamo di fronte a un complotto. Come se Regeni fosse il primo caso di omicidio in tutto il mondo”. La Yassen continua l’affondo chiedendosi: “Quanti sono i casi di omicidio di egiziani e quanti sono i casi di rapimenti o sparizioni in diversi Paesi?” Poi il nuovo attacco: “Le bande mafiose fanno di tutto in tutto il mondo, in particolare in quei Paesi noti per simili bande come Italia, Stati Uniti e altri Paesi del Sud America”.

La Yassen ribadisce che per questi “egiziani scomparsi” non è mai sorto tutto questo clamore, mentre per Regeni sì, per l’appunto come se fosse la prima volta. “Anche noi abbiamo un giovane egiziano sparito in Italia”, ha rincarato. “Non dico che stiamo zitti, ma non abbiamo fatto tutto il casino che fate voi. Non rompete, siamo stufi di voi”. L’invettiva tracima in questo modo: “All’inizio sentivo pietà nei riguardi di Regeni: un giovane ucciso, ma ora basta! Che andasse al diavolo!

L’intervento della Yassen ha fatto ovviamente il giro del mondo e scatenato un putiferio nel nostro Paese, che l’ha duramente attaccata e criticata. A questo punto, la giornalista egiziana si è pronunciata in scuse: “Non volevo offendere il giovane ragazzo né il popolo italiano“. Intervistata dal sito nazionale Dotmsr, la Yassen ha precisato di “essere arrabbiata per l’escalation della crisi tra Italia ed Egitto”, ma al tempo stesso di non avercela “con Regeni come persona”.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *