Israele Hamas pone fine alla tregua

20 agosto 2011 08:180 commentiDi:

L’organizzazione islamica che controlla la Striscia di  Gaza risponde così ad una serie di raid di rappresaglia condotte da Israele.

Il movimento integralista Hamas al potere nella Striscia di Gaza ha annunciato, nella notte, di non ritenersi più vincolato dalla tregua di fatto che da oltre due anni osservava con Israele. “La tregua con il nemico non esiste più”, afferma un comunicato diffuso da una delle emittenti radiofoniche della Striscia. Una tregua militare osservata con Israele dall’offensiva israeliana contro l’enclave palestinese all’inizio del 2009. L’operazione “Piombo indurito“, lanciato in controffensiva ai tiri di razzi sullo stato ebreo, aveva ucciso circa 1400 palestinesi.

Questo annuncio giunge dopo le forto tensioni ritornate nella regione. L’aviazione israeliana ha condotto venerdì, per la seconda giornata consecutiva, una serie di raid contro la Striscia di Gaza in rappresaglia agli attacchi di Eïlat che ha ucciso otto israeliani giovedì. Queste incursioni hanno visto la morte di 14 persone e 40 feriti.

Questa mattina, tre persone sono rimaste gravemente ferite per i lanci di razzi dalla Striscia di Gaza sulla città costiera di Ashdod, nel sud d’Israele.

Ma la tensione sale anche tra Israele e i suoi vicini egiziani che controllano il Sinai, da dove Israele afferma che i terroristi provenivano. Il Cairo ha deciso così di ricorrere al suo ambasciatore in Israele per protestare contro la morte dei suoi cinque poliziotti alla frontiera con lo stato ebreo. Il governo egiziano esige “le scuse ufficiali israeliane.”

“Il sangue degli egiziani è troppo prezioso per essere versato senza motivo”, ha reagito il primo ministro egiziano in un messaggio pubblicato su Facebook.

Articolo correlato: Israele lancia rappresaglia nella striscia di Gaza

Ultimo aggiornamento 20 agosto 2011 ore 10,20

Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta