Joshua Wong, il più giovane leader della protesta di Hong Kong

3 ottobre 2014 10:040 commenti

Joshua Wong ha soltanto 17 anni, è già stato in carcere per le proteste guidate ad Hong Kong e secondo i cronisti è il più giovane leader dei movimenti di protesta che si stanno organizzando contro il governo centrale cinese.

HONG KONG-CHINA-POLITICS-DEMOCRACY

Ad Hong Kong gli studenti sono scesi in piazza per protestare contro il governo centrale, per chiedere le elezioni libere al governo cinese che amministra questa regione. All’inizio la folla di manifestanti è stata considerata in toto, poi sono emerse alcune figure di spicco come quella di Joshua Wong, indicato come leader del movimento. Si parla tanto di lui perché fu già protagonista di una protesta nel 2012 (ed oggi ha soltanto 17 anni) e poi stavolta è stato messo in carcere per 40 ore prima di essere rilasciato.


> Cosa è successo in piazza ad Hong Kong

Joshua Wong è figlio unico e i suoi genitori sono sempre stati impegnati in politica. Per questo il ragazzo ha sempre dimostrato sensibilità rispetto ad alcuni argomenti d’impatto sulla società. Nel 2012 è riuscito a mobilitare circa 120 mila studenti contro il programma Scholarism di educazione patriottica. In quell’occasione il programma, per effetto delle proteste, fu sospeso.

Joshua Wong ci tiene a precisare che non vuole essere identificato come leader perché nei movimenti di protesta, più del singolo leader, conta l’idea per cui ci si batte. Di fatto questo ragazzo è un leader e il governo centrale cinese lo ritiene un burattino nelle mani dell’Occidente. In realtà il 17enne in questione è soltanto espressione della volontà di resistere dei giovani che hanno deciso di opporsi in modo deciso allo strapotere di Pechino.






Tags:

Lascia una risposta