Kamikaze afghani attaccano Quartier Generale Nato

13 settembre 2011 14:420 commenti

Kamikaze talebani hanno lanciato, oggi, intorno a mezzogiorno, attacchi coordinati nel pieno centro di Kabul, mirando il Quartier Generale delle Forze della Nato in Afghanistan e l’ambasciata degli Stati Uniti.

Questi attentati, in uno dei quartieri più sicuri della capitale sono un altro duro colpo alla Nato, che ha iniziato a ritirare le sue truppe dall’Afghanistan e a trasferire i poteri di sicurezza del paese alle forze afghane, un processo “di transizione” che si suppone  concludersi entro la fine del 2014.

I combattimenti iniziati nel primo pomeriggio, proseguono nel centro città, tra le forze afghane e della Nato contro numerosi assalitori pesantemente armati, che erano rintanati in un edificio in costruzione, nei pressi del QG.


L’entrata principale del Quartier Generale è situata di fronte all’ambasciata degli Stati Uniti, in una via particolarmente protetta nel centro della capitale.

Due terroristi sono stati uccisi ma molti altri resistono, ha indicato Siddiq Siddiqi, un portavoce del ministero dell’Interno afghano.

Secondo il capo della polizia criminale di Kabul, Mohammad Zaher, gli assalitori sono armati di mortai, lancia-razzi e di fucili d’assalto. Una fonte militare occidentale non ha escluso che molti altri assalitori siano dispersi nella città. Un kamikaze, infatti, è stato abbattuto dalla polizia, sulla strada che conduce all’aeroporto di Kabul, su di lui sono stati trovati sette chili di esplosivo.

L’ambasciata degli Stati Uniti ha informato che nessun membro del suo personale è stato ferito.

Ultimo aggiornamento 11 settembre 2011, ore 16,40






Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta