L’Afghanistan ha un presidente dopo uno stallo durato più di 5 mesi

21 settembre 2014 11:240 commenti

Ci sono stati cinque mesi di stallo ma da oggi, trovato l’accordo, l’Afghanistan avrà il nuovo Presidente. In realtà ci sarà una divisione dei ruoli tra i candidati che hanno ottenuto il maggior numero di preferenze.

AFGHANISTAN-UNREST-POLITICS

I due candidati alla presidenza afghana, hanno finalmente trovato un accordo dopo le elezioni che si sono tenute il 5 aprile scorso. Nonostante Abdullah Abdullah abbia ottenuto meno voti al ballottaggio, è stato lui ad aver posto le maggiori resistenze fino ad ottenere un incarico di rilievo nel nuovo governo. La proposta è stata fatta da Ashraf Ghani che è il candidato che ha ottenuto il numero maggiore di preferenze e quindi diventerà presidente.

 > Terribile schianto di un aereo americano in Afghanistan [VIDEO]


Abdullah Abdullah sarà quindi a capo di un governo coadiuvato da due vice e una serie di ministri che dovranno implementare le decisioni del governo. Non è tuttavia ancora del tutto chiaro che rapporti ci saranno tra il governo, il nuovo consiglio dei ministri e il presidente. Le elezioni, comunque, sono state fortemente sostenute dall’America e dagli altri paesi che volevano la transizione democratica dell’Afghanistan.

Ghani, da parte sua, ha assicurato la firma di un accordo bilaterale con gli Stati Uniti che consentirà alle truppe a stelle e strisce, che avrebbero dovuto lasciare il territorio entro dicembre 2014, di restare ancora un po’. Gli Stati Uniti, tra l’altro, sono stati coinvolti direttamente nei colloqui tra i due candidati presidente negli ultimi cinque mesi.

La situazione di stallo era legata al fatto che Abdullah aveva vinto al primo turno, ma non aveva un margine sufficiente per evitare il ballottaggio. Al secondo turno Ghani avrebbe ottenuto un numero maggiore di preferenze. L’incertezza dei risultati nelle fasi di spoglio del ballottaggio ha creato violenza e disordini anche tra i civili.






Tags:

Lascia una risposta