Le elezioni presidenziali in Brasile

5 ottobre 2014 21:270 commenti

In Brasile la popolazione è stata chiamata alle urne per scegliere il nuovo Presidente. La Rousseff, uscente, sembra avanti nei sondaggi ma gli esperti ipotizzano un ballottaggio con Marina Silva.

Le elezioni brasiliane servono a rinnovare l’assemblea nazionale ed eleggere il nuovo presidente. Se ci candidati non ottengono da soli più della metà dei voti, tra due settimane si torna al voto per i ballottaggi tra i due candidati che hanno ottenuto il maggior numero di preferenze.

dilma-roussef-presidente-brasile

> Dilma Rousseff primo presidente donna del Brasile


La candidata del partito dei Lavoratori, Dilma Rousseff, è data in vantaggio nei sondaggi. Ha 66 anni e questo sarebbe il secondo mandato per lei. A sfidarla ci sono l’ex ministro dell’Ambiente Marina Silva del partito Socialista e un 54enne economista, Neves, che appartiene ai socialdemocratici.

Oltre ad eleggere il Presidente, in Brasile si vota per il rinnovo dell’assemblea nazionale. Saranno decisi dagli elettori i governatori dei 26 stati brasiliani e i 1059 deputati dei parlamenti statali e per un terzo dei senatori federali. Si vota soltanto oggi quindi già domani ci dovrebbero essere i risultati dello scrutinio dei voti espressi da 140 milioni di cittadini su 200000 milioni di abitanti.

Come succede anche nel nostro paese saranno impiegati i soldati per assicurare il pacifico svolgimento del voto. In tutto si parla di 30 mila soldati. Gli ultimi sondaggi, comunque, parlavano di un superamento da parte di Neves ai danni di Marina Silva. Questo dipenderebbe dal fatto che la Silva è stata candidata dal suo partito dopo la morte di Eduardo Campos, originariamente scelto dal Partito socialista. Campos sarebbe morto in un incidente in elicottero.






Tags:

Lascia una risposta