Libia ucciso un figlio di Gheddafi

5 agosto 2011 08:540 commenti

Khamis Gheddafi uno dei figli del rais libico Muammar Gheddafi, è stato ucciso in un’incursione condotta, la scorsa notte, dalla NATO sulla città di Zliten, 150 km a est di Tripoli, lo hanno annunciato oggi alcuni insorti al regime. 

Il nome di Khamis Gheddafi appare fra le 32 persone uccise durante un raid dell’alleanza atlantica, avvenuto questa notte, indica Mohammed Zawawi, un portavoce dei ribelli, che afferma di avere ottenuto questa informazione, attraverso operazioni di spionaggio avanzate nelle file dei pro-Gheddafi “Durante la notte, un aereo della NATO ha attaccato un centro operativo delle forze di Gheddafi. Trentadue dei suoi uomini sono morti e uno di loro è Khamis”, ha confermato Zawawi. 

Khamis comanda una delle brigate più apprezzate ed efficaci delle forze fedeli al dirigente libico. Dirigerebbe le operazioni su questo fronte di Zliten, la posizione più avanzata da parte dei ribelli nell’Est, dopo il porto strategico di Misurata. 

Questo raid è sopraggiunto solo alcune ore dopo l’arrivo a Zliten di un gruppo di giornalisti giunti da Tripoli, una visita organizzata dal regime. I cronisti avrebbero potuto, così, constatare che la località era sempre sotto il controllo delle forze pro-Gheddafi.

Intensi tiri di artiglieria, che provenivano da questa zona sono stati perfettamente avvertiti.

Leggi anche:  Missile Libia bersaglio era la nave italiana

Ultimo aggiornamento 05 agosto 2011 ore 10,50 

Tags:

Lascia una risposta