Marocco vieta lo scalo alla crociera gay

3 luglio 2012 09:450 commenti

I passeggeri della crociera Exotic Mediterranean sono omosessuali e non possono visitare il Marocco. È quanto riferiscono i responsabili della Rsvp Vacations, un tour operator specializzato nel turismo gay, organizzatori della crociera sulla nave Nieuw Amsterdam di proprietà dell’americana Holland America Line.

I 2100 passeggeri a bordo, tutti rigorosamente gay, si stanno godendo una crociera nel Mar Mediterraneo, ma gli sarebbe stato Nieuw Amsterdam, ma sarebbe stato negato loro il diritto di visitare il Marocco, unico paese islamico del tour. Gli organizzatori accusano il governo del Paese di aver negato l’attracco   della nave (che sarebbe dovuto avvenire due giorni fa) al porto di Casablanca.

Le autorità marocchine smentiscono e il Ministro del Turismo Lahcen Haddad nega che si sia no state discriminazioni di carattere sessuale spiegando che “il Marocco non chiede nulla a proposito delle preferenze sessuali dei suoi visitatori“. Casualmente i problemi si sono però verificati solo ed esclusivamente in Marocco, unico paese non europeo del tour. Dunque i passeggeri, per la maggior parte europei e statunitensi, non potranno visitare la tanto decantata moschea di Hassan II, le spiagge di Casablanca, i suk della Medina o Marrakesh, come promesso dal messaggio promozionale del tour.

Nonostante le smentite da parte delle autorità, la visita in Marocco non c’è stata e la notizia è rimbalzata sui maggiori giornali legati alla cultura omosessuale. Nonostante il paese nordafricano abbia con un governo islamico-moderato, la società è ancora ampiamente conservatrice e di fatto l’omosessualità è condannata da una legge (la 489 del codice penale) che considera le relazioni tra persone delle stesso sesso “oscene e innaturali”.

Tags:

Lascia una risposta