Home / esteri / Marsigliese in tutti gli stadi: così la Serie A omaggia Parigi

Marsigliese in tutti gli stadi: così la Serie A omaggia Parigi

Lo scorso martedì 17 novembre, allo stadio di Wembley dove si giocava l’amichevole tra Inghilterra e Francia, tutto lo stadio ha cantato la Marsigliese, l’inno della Francia. Negli altri stadi, dove si giocavano altre amichevoli, si è rispettato il minuto di silenzio, in tutti i luoghi deputati, tranne che in Turchia, dove qualcuno ha pensato bene di fischiare il minuto di silenzio e intonare Allahu Akbar. La Serie A, in omaggio a Parigi e all’ondata di terrore che ha sconvolto la Francia lo scorso weekend, omaggerà il Paese introducendo l’inno della Marsigliese in tutti gli stadi in questo fine settimana di campionato. 

Nel comunicato ufficiale della Lega Serie A si leggono tali parole: “Interpretando il sentimento di partecipazione di tutte le Società, la Lega Serie A informa che, in occasione del prossimo turno di campionato, in programma sabato 21 e domenica 22 novembre, per commemorare le vittime dei tragici attentati terroristici che venerdì scorso hanno colpito la città di Parigi e per esprimere solidarietà al popolo francese, sarà suonata in ogni stadio la Marsigliese, al momento dell’allineamento in campo delle squadre, con l’esposizione della bandiera nazionale francese”.

Tale iniziativa di solidarietà avverrà anche in Inghilterra, in occasione della giornata di Premier League. Stesso procedimento: inno della Marsigliese ed esposizione della bandiera transalpina. Il turno di riposo del campionato è stato infatti funestato dai tremendi attentati di Parigi, che ha fatto passare il calcio in secondo piano, naturalmente, rinviando partite – come quella tra Germania e Olanda a Hannover – e scatenando polemiche e dibattiti, soprattutto dopo che in Turchia, il minuto di silenzio per onorare le vittime degli attentati di Parigi, è stato fischiato.

Le istituzioni hanno chiesto inoltre ai tifosi di non lanciare petardi prima, durante e dopo le partite, al fine di evitare scene di panico e alimentare così il terrore, come avvenuto proprio a Parigi lo scorso weekend, quando uno scoppio di petardi ha terrorizzato i parigini già impauriti, facendo loro credere che si trattasse di un nuovo attentato.

Loading...