Misterioso cerchio solido nel mare in Svezia

7 agosto 2012 10:370 commenti

Si sa ancora poco del misterioso cerchio adagiato in fondo al Golfo di Botnia, fra Svezia e Finlandia: l’unico modo per cercare di scoprirlo sarebbe di osservarlo da vicino, ma la formazione solida non si lascia avvicinare e manda in tilt tutti gli strumenti dei sub.

Sull’identità del misterioso cerchio, 60 metri di diametro, collocato a 87 metri di profondità davanti alle isole Aland, non si sa molto, ma le ipotesi in merito sono molte anche se il mistero rimane. Il misterioso cerchio è stato ritrovato nella primavera del 2011 da due sommozzatori svedesi, Dennis Aasberg e Peter Lindberg, che scoprirono la misteriosa costruzione.


Da allora il cerchio ha attirato l’attenzione di molti, ma il mistero non è stato ancora risolto: alcuni ipotizzano che si tratti di un veicolo spaziale adagiato sui fondali marini, altri che si tratti del coperchio di un enorme deposito di metano, altri di una base segreta di sommergibili sovietici risalente addirittura alla Guerra Fredda o di uno sbarramento costruito dai tedeschi negli anni Quaranta per evitare il transito dei sommergibili russi.

Secondo altri si tratterebbe della caduta di un meteorite data la presenza di un solco lungo 300 metri che finisce proprio davanti alla costruzione circolare. I due sommozzatori che hanno effettuato la scoperta hanno provato ad analizzare il cerchio con un sottomarino privo di pilota, ma quando hanno tentato di avvicinarsi, hanno rilevato che le loro apparecchiature elettriche ed elettroniche andavano letteralmente in tilt. E il mistero prosegue.






Tags:

Lascia una risposta