Mubarak e figli alla sbarra si dichiarano innocenti

3 agosto 2011 12:340 commentiDi:

L’ex-presidente egiziano Hosni Mubarak e i suoi due figli, Alaa e Gamal, continuano a perorare la loro causa dichiarandosi “non colpevoli”, durante l’udienza di apertura del processo di questa mattina, che li vede  imputati di  omicidio di numerosi manifestanti e di  corruzione. 

I Mubarak respingono ogni accusa che viene loro imputata, dinanzi alla corte del tribunale del Cairo. 

“Nego completamente tutte le accuse che vengono fatte a mio carico”, ha dichiarato Hosni Mubarak, parlando dal microfono. L’ex presidente si esprimeva disteso su una barella collocata nella gabbia degli imputati, a causa di problemi di salute. 


Quindi hanno preso la parola i figli di Mubarak, Alaa e Gamal che hanno semplicemente dichiarato di essere innocenti. 

Poi un giudice della Corte generale ha accusato Hosni Mubarak di aver preso accordi con l’ex ministro dell’Interno egiziano, Habib el-Adli per organizzare  omicidi “premeditati” di un considerevole numero di  manifestanti antiregime in molte città egiziane. Ha anche accusato Alaa e Gamal Mubarak di corruzione.  

I figli di Mubarak si sono avvicinati al loro padre ed entrambi tenevano tra le mani dei libri, probabilmente copie del Corano. 

L’ex raìs deposto l’11 febbraio dalla rivoluzione che per 18 giorni ha sconvolto l’Egitto dovrà rispondere dei reati di concorso in omicidio dei tantissimi antigovernativi uccisi dalle sue forze di sicurezza nel corso della rivolta, almeno 846 secondo il governo di transizione. 

Mubarak rischia la pena di morte.

Ultimo aggiornamento 03 agosto 2011 ore 14,35

 

 






Tags:

Lascia una risposta