New York stato di emergenza per uragano Sandy

29 ottobre 2012 09:390 commenti

Dopo aver provocato ingenti danni e fatto decine di vittime, l’uragano Sandy si avvicina alla costa orientale degli Stati Uniti puntando dritto su New York. Per evitare di correre rischi il governatore Cuomo ha proclamato la sospensione di quasi tutti i servizi, compresi bus e metropolitana. Chiusa persino Wall Street: l’agenzia Bloomberg  ha spiegato che tutti gli scambi verranno effettuati esclusivamente online.

Il presidente Barack Obama è intervenuto con un appello alla popolazione, invitata a non sottovalutare l’uragano Sandy, definito da lui stesso una tempesta di ampie dimensioni e una seria minaccia, per cui gli abitanti dell’East Coast non devono assolutamente sottovalutare la sua pericolosità e porre in essere tutte le precauzioni necessarie per evitare rischi. Obama ha firmato la dichiarazione dello stato di emergenza per New York.


Il sindaco di New York, Michael Bloomberg, ha spiegato di aver predisposto un piano di evacuazione che interessa soprattutto alcune zone della parte sud di Manhattan e di Brooklyn. In tutto dovranno lasciare le loro abitazioni circa 350.000 persone.

Chiusi inoltre i porti di New York e del New Jersey, mentre presso i principali aeroporti sono stati cancellati centinaia di voli. Anche Alitalia ha cancellato i voli in partenza da Roma e Milano diretti a New York, in considerazione del rischio chiusura degli aeroporti americani. La compagnia italiana ha fatto sapere che sono previste possibili cancellazioni anche dei voli in partenza da New York tra lunedì e martedì.






Tags:

Lascia una risposta