Obama canta a New York

20 gennaio 2012 18:130 commenti

Barack Obama canta let's stay togetherSerata di raccolta fondi per la campagna elettorale ieri sera all’Apollo Theatre, storico teatro del quartiere newyorkese di Harlem, che ha avuto un piacevole quanto inatteso fuori programma con l’esibizione canora di Barack Obama. L’inquilino della casa bianca, dopo un breve discorso, non ha saputo resistere ed ha mandato in visibilio la platea cimentandosi nell’interpretazione “Let’s stay together” di Al Green, cantante gospel e soul presente in sala ed esibitosi poco prima sul mitico palcoscenico che nei decenni ha ospitato le performance di artisti afroamericani della grandezza di Duke Ellington, Ella Fitzgerald, Aretha Franklyn, James Brown e Michael Jackson.


Non un caso la scelta della canzone, successo del 1972  il cui titolo in italiano è “Restiamo insieme”: un vero e proprio invito lanciato all’elettorato afroamericano a rimanere coeso in vista delle prossime elezioni politiche e a confidare nella possibilità del cambiamento, nonostante le tante difficoltà create dalla crisi economica e le resistenze frapposte dall’ostruzionismo dei repubblicani.

Obama aveva già dato un assaggio delle sue capacità canore l’11 dicembre scorso al National Building Museum di Washington, ove si era esibito nel corso delle celebrazioni per il Natale. Ma il primo presidente nero degli Stati Uniti non è certo il primo politico a far mostra delle proprie qualità vocali: ricordiamo Putin che si esibì in smoking accompagnandosi al pianoforte, Raùl Castro, che cantò in mandarino, e Chavez addirittura autore un disco di canzoni popolari venezuelane; e come dimenticare, naturalmente, il nostro ex premier, Silvio Berlusconi, amante della canzone neomelodica e accompagnato nelle sue performance dall’immancabile Apicella.






Tags:

Lascia una risposta