Pierre Dukan radiato dall’Ordine dei medici

17 maggio 2012 09:330 commenti

Pierre Dukan è stato radiato dall’Ordine dei Medici. Il celebre nutrizionista è diventato molto famoso negli ultimi tempi perché ha messo a punto una dieta a quanto pare miracolosa, seguita da molte celebrities, tra cui anche la Duchessa di Cambridge Kate Middleton.

La dieta in realtà è stata molto discussa perché si basa su un regime iper-proteico, già contestato da molti medici. Ma a chiedere la radiazione dall’albo sarebbe stato lo stesso Dukan lo scorso 19 aprile: il medico ha chiesto di essere radiato per poter evitare i due provvedimenti disciplinari che era certo sarebbero stati presi nei suoi confronti.

Il presidente dell’Ordine di Parigi, Irene Kahn-Bensaude ha comunque reso noto che i due provvedimenti andranno avanti perché precedenti alla radiazione del medico. D’altra parte i medici avevano già intuito l’escamotage studiato da Dukan: il medico era già stato accusato di violare il codice deontologico. Il guru dei nutrizionisti è considerato spinto da eccessiva avidità e di aver esercitato la medicina come un vero e proprio mestiere. Dukan si sarebbe fatto promozione personale e sarebbe stato criticato fin da subito anche perché la sua dieta appare molto squilibrata basandosi sull’eliminazione di carboidrati e zuccheri.

PIERRE DUKAN RISCHIA LA RADIAZIONE DALL’ALBO

Lo scorso anno Dukan aveva rilasciato tra l’altro delle dichiarazioni alquanto discutibili proponendo un’opzione anti-obesità: in pratica aveva suggerito di consentire agli studenti laureandi di guadagnare ulteriore punteggio se non avessero preso peso negli ultimi due anni mantenendo il peso forma. L’accusa è stata non solo di aver rilasciato delle dichiarazioni discriminatorie, ma anche pericolose per il fragile equilibrio degli adolescenti alle prese con problemi di peso. Dukan, autore del libro Non so perdere peso (del 2000) che ha venduto 4,5 milioni di copie nella sola Francia, potrà continuare a utilizzare il titolo di “dottore” dato che si tratta di un diploma di Stato.

Tags:

Lascia una risposta