Pistole Bonnie e Clyde vendute all’asta per mezzo milione di dollari

1 ottobre 2012 13:060 commenti

Le armi di Bonnie e Clyde sono state vendute in un’asta del New Hampshire, per una cifra pari a circa mezzo milione di dollari. La notizia è stata riportata dalla Cnn stando a quanto riportato dal vicepresidente della casa d’aste Rr Auction Bobby Livingston, ma i nomi dei due acquirenti non sono stati resi noti.

Le pistole vendute sono le stesse che furono ritrovate addosso ai due malviventi quando, nel 1934, furono uccisi dalla polizia in Lousiana. Il prezzo più alto dell’asta, ben 264mila dollari, è stato il revolver Detective Special calibro 38 che Bonnie Parker, teneva legato con il nastro adesivo intorno alla coscia al momento della morte.Venduta a 240mila dollari, l’arma del suo compagno Clyde Barrow, una Colt 45 che portava alla cintola.

La base d’asta per entrambe le pistole partiva da 75mila dollari e si sperava di poter arrivare a un prezzo pari a 150mila dollari: di fatto le previsioni sono state più rosee del previsto. Il prezzo molto alto pagato dall’anonimo collezionista si deve anche al fatto che le pistole erano appartenute anche Frank Hamer, uno dei funzionari che uccise i killer.

Non è la prima volta che vanno all’asta oggetti personali di Bonnie e Clyde legati in particolare alla loro morte. In passato una camicia macchiata di camicia macchiata di sangue fu acquistata per ben 85mila dollari, 80mila dollari furono pagati per acquistare un fucile da caccia e il mitragliatore dei due killer fu acquistato per 130mila dollari. Bonny e Clyde operarono durante la Grande Depressione americana, collezionando una serie di rapine, sequestri, 13 omicidi e furti d’auto. Nel 1967 il film di Arthur Penn, Gangster Story, interpretato da Warren Beatty e Faye Dunaway, li consacrò definitivamente come eroi negativi agli occhi del mondo.

Tags:

Lascia una risposta