Rupert Everett contro i genitori gay

17 settembre 2012 14:410 commenti

Rupert Everett scandaloso: le dichiarazioni del fascinoso attore hanno immediatamente spaccato il mondo omosessuale britannico.

“Non riesco a pensare niente di peggio che essere cresciuto da due papà”, queste le parole rilasciate al Sunday Times Magazine nel corso di un’intervista che hanno fatto scalpore soprattutto perché pronunciate da Rupert Everett, affascinante attore inglese, 53 anni, omosessuale dichiarato da oltre 20 anni.

Le sue dichiarazioni hanno subito suscitato l’ira di Ben Summerskill, l’amministratore delegato dell’associazione no-profit per i diritti dei gay e delle lesbiche Stonewall contesta Everett dato che non possiede le prove che “crescere con due genitori dello stesso sesso provochi disagi ai bambini”. Everett d’altra parte si è difeso sostenendo di aver espresso una sua opinione personale senza voler essere il portavoce di nessuno, ma le due dichiarazioni corrono subito alla popstar Elton John, padre di un bambino, Zachary, insieme al compagno storico David Furnish. Anche Miguel Bosé, 56 anni, papà di due gemelli nati un anno fa e Ricky Martin, padre di due gemelli di 4 anni, hanno fatto la stessa scelta e potrebbero sentirsi toccati dalle dichiarazioni di Rupert Everett.

L’attore d’altra parte è sempre stato un tipo molto provocatorio che non ha mai avuto timore di scandalizzare: diventato famoso per il ruolo della Guy Burgess, spia al soldo della Russia, nel 1984 con Another Country – La scelta, è diventato presto un sex symbol anche dando il volto a Dylan Dog, ma ha deciso di fare outing. Star di Il matrimonio del mio miglior amico (1996) con Julia Robert e Cameron Diaz e di Shakespeare in Love dove interpretava il ruolo di Keith Marlowe, qualche anno fa è stato autore di una spassosa, scandaloso autobiografia Bucce di banana. 

Tags:

Lascia una risposta