Satira Maometto incendiata sede editoriale

2 novembre 2011 12:080 commenti

Uno spaventoso incendio di origine criminale ha devastato i locali di  “Charlie Hebdo”. 

I locali della redazione del settimanale satirico Charlie Hebdo sono stati parzialmente distrutti nella notte tra martedì e mercoledì, da un incendio di origine dolosa. Era circa l’una, quando, è stato lanciato l’allarme dalla struttura in cui è stato infranto un vetro, un testimone avrebbe scorto due persone fuggire, dopo aver gettato “una o due molotov„ al 62 Boulevard Davout, a Parigi, dove ha sede il giornale. 


Il settimanale ha pubblicato proprio oggi, un numero speciale dedicato alla vittoria islamista in Tunisia, con l’immagine di Maometto in copertina che promette “cento frustate se non muori dal ridere”.  

Per questo si pensa ad una ritorsione del fondamentalismo islamico. 

L’attentato non ha provocato vittime ma ha generato ingenti danni. Le fiamme hanno devastato il piano terra ed una parte del primo piano. “E’ stato distrutto tutto„, ha dichiarato il disegnatore, redattore principale e direttore della pubblicazione, Charb. 

Le proteste sulla caricatura di Maometto sono iniziate a circolare su Twitter, domenica sera, sul tema “questa copertina è un insulto„. Alcuni suggerivano di acquistare il giornale e di bruciarlo.  

“La gente si è infiammata per un giornale di cui non conoscevano nemmeno il contenuto„, si è stupito  Charb. 

 

Ultimo aggiornamento 02 novembre 2011 ore 13,10






Tags:

Lascia una risposta