Home / esteri / Scuola cattolica proibisce riunione ai gay

Scuola cattolica proibisce riunione ai gay

Australia. Una scuola cattolica ha proibito nella sua struttura di indire un seminario destinato “a curare l’omosessualità”, attirandosi, così, controversie per discriminazione da parte degli organizzatori.

Il St. Columban’s College, nello Stato del Queensland (nord-est), ha ritirato “immediatamente” un’autorizzazione precedentemente accordata, al Centro Cristiano del miracolo, un gruppo evangelico, non apenna è venuto a conoscenza del tema, oggetto del convegno che sarebbero abbordati, lo ha riferito un insegnante cattolico al giornale di Brisbane. 

“L’autorizzazione era stata accordata, a condizione che il contenuto del seminario non fosse in contrasto con i valori cristiani del collegio cattolico”, ha precisato la scuola al quotidiano di Brisbane “Courier-Mail”. 

Secondo il dirigente scolastico del College, Ann Rebgetz, il gruppo aveva nascosto, deliberatamente, tutte le informazioni relative al convegno. 

Il presidente del Centro Cristiano del Miracolo, Dorian Ballard, ha accusato il College di “pura discriminazione”, avvalendosi di portare avanti la causa. 

“Non siamo omofobi, non abbiamo alcun timore e nessuna avversione nei confronti degli omosessuali, molti di noi, in passato, aveva uno stile di vita omosessuale, non abbiamo paura di loro e li amiamo. Veniamo in loro soccorso da anni. È importante ascoltare le opinioni diverse, ma siamo stati messi a  tacere. Siamo vittime di discriminazione”, ha ribadito Dorian Ballard.