Sospensione mutuo per famiglie in difficoltà

abi

L’Accordo per una misura straordinaria di sostegno alle famiglie in difficoltà, a seguito della crisi, firmato il 18 dicembre 2009 dall’ABI e dalle Associazioni dei consumatori, prevede la sospensione del rimborso delle rate di mutuo per almeno 12 mesi:

• per i mutui di importo fino a 150.000 euro accesi per l’acquisto, costruzione o ristrutturazione dell’abitazione principale, anche di quelli oggetto di operazioni di cartolarizzazione; 

• nei confronti dei clienti con un reddito imponibile fino a 40.000 euro annui che hanno subito o subiscono nel biennio 2009 e 2010 eventi particolarmente negativi (morte, perdita dell’occupazione, insorgenza di condizioni di non autosufficienza, ingresso in cassa integrazione).

La misura si applica anche nei confronti dei clienti che presentano ritardi nei pagamenti fino a 180 giorni consecutivi. 

Le banche aderenti all’iniziativa possono migliorare tali condizioni.

La richiesta alla propria banca potrà essere effettuata a partire dal 1° febbraio 2010.

Modalità di richiesta di sospensione da parte del cliente:

• Compilazione dell’apposito modulo  da parte del cliente,

• Presentazione del modulo alla banca. Il modulo viene presentato alla banca originator/servicer in caso di mutui cartolarizzati.

• Documenti da allegare alla richiesta in base alla motivazione: attestazioni relative all’evento (es. cessazione rapporto di lavoro, sospensione lavoro, avvenuta infermità, morte, ecc…)

Maggiori dettagli, quali elenco banche aderenti  e modelli predisposti, sul sito:

http://www.abi.it

 

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *