Braccialetto elettronico per studenti oversize

17 gennaio 2012 09:240 commenti

L’obesità infantile sta diventando un problema sempre più comune, infatti negli ultimi mesi del 2011 sono state fatte alcune ricerche per capire le cause di questo fenomeno così negativo. La crisi economica sembra essere un fattore determinante, infatti negli Stati Uniti è stato stimato che frutta e verdura sono i cibi che costano di più in assoluto e che in molte zone esistono solo punti vendita di piccole dimensioni che non hanno prodotti freschi.

Per appianare il problema un distretto scolastico del Long Island ha fatto indossare ai propri studenti dei braccialetti elettronici per combattere l’obesità infantile. Il dispositivo segnala e registra il tipo e la quantità di attività fisica fatta quotidianamente, ma genitori e militanti dei diritti civili segnalano un abuso spiegando che in questo modo l’istituto viola la privacy dei suoi studenti.


L’idea del braccialletto elettronico è venuta al direttore del Dipartimento di Atletica del distretto scolastico di Bay Shore a Long Island dopo aver assistito al discorso della First Lady Michelle Obama che chiedeva alle istituzioni e alle famiglie di controllare la salute dei propri figli per arginare questo triste fenomeno. I Polar Active Electro hanno un funzionamento abbastanza semplice, infatti immagazzinano i dati relativi all’attività fisica delle 24 ore precedenti che verranno poi visionati dai docenti, i quali decideranno un piano di allenamento idoneo tenendo conto di come stanno reagendo gli organi interni. Virginia Rezmierski, esperta in tecnologia e privacy all’Università del Michigan, ha spiegato al New York Post che il progetto è sicuramente molto interessante, ma che per essere davvero efficace dovrebbe essere volontario e non indotto, perché le famiglie potrebbero sentirsi derubate dalle informazioni mediche dei figli.






Tags:

Lascia una risposta