Home / Fatti curiosi della vita / Perde 12 kg mangiando patatine e biscotti

Perde 12 kg mangiando patatine e biscotti

Mark Haub, un professore nutrizionista all’università del Kansas, ha deciso di verificare personalmente un postulato: per perdere del peso è la pura quantità di calorie che conta e non il valore nutrizionale degli alimenti.

Di conseguenza, il professore ha mangiato uno spuntino dolce ogni tre ore, variando tra differenti marche: patatine dolci Doritos, biscotti Oreos e cereali zuccherati, praticamente tutto ciò che è generalmente sconsigliato dai nutrizionisti.

L’esperienza non è molto diversa da quella che aveva provato Morgan Spurlock, che si era nutrito, per un mese, esclusivamente da McDonald’s per il suo film Supersize Me, da lui diretto e interpretato nel 2004, ma che aveva prodotto il risultato inverso, nel caso del professore universitario si è ottenuto un calo di peso di 12 kg in due mesi.

Per il suo progetto, Haub si è limitato a 1.800 calorie, mentre un uomo della sua stazza consuma in media 2.600 calorie al giorno. I due terzi della sua dieta provenivano da cibo spazzatura, il terzo da pillole multivitaminiche, bevande proteiche e un po’ di verdura.

Ha dunque seguito un precetto di base per perdere peso: ha consumato meno calorie di quelle che sarebbero state bruciate. Il suo indice di massa corporale (IMC) è passato da 28,8 a 24,9 e pesa ormai 79 kg.

Anche se può sembrare normale che con tale dieta il suo peso sia diminuito,  è l’evoluzione dei suoi altri valori che è sorprendente: “Il cattivo colesterolo” di Haub si è abbassato del 20% ed è aumentato quello “buono” del 20%, per quanto concerne i  trigliceridi, una forma di grasso, sono addirittura diminuiti del 39%.

Il professore si interroga:

“Cosa significa tutto ciò? Sono forse migliorato nella salute? Oppure manca qualcosa nel modo in cui noi definiamo la buona salute da un punto di vista biologico?”

Nonostante i vantaggi temporanei ottenuti, Haub non consiglia di seguire il suo esempio dietetico, concentrato sugli snacks: “Non ho elementi sufficienti per poter affermare che è una buona regola da osservare. Non posso dare risposte concrete. Non ci sono abbastanza informazioni per tutto questo”.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *