Alessia Marcuzzi spera in un recupero del Gf12

28 dicembre 2011 09:460 commenti

La conduttrice è molto fiduciosa e spiega che anche lo scorso anno ci sono stati dei problemi all’inizio, perché la puntata si contrapponeva al programma di Fabio Fazio mentre quest’anno c’è Fiorello, un personaggio molto amato e capace di catalizzare l’attenzione di molti telespettatori. La Marcuzzi afferma che il Gf12 non ha mai avuto uno share inferiore al 14% e che le persone a casa hanno bisogno di tempo per potersi affezionare ai concorrenti. La presentatrice Mediaset è pronta a difendere il suo show con tutta sé stessa, infatti anche l’anno scorso ha cercato di rassicurare più volte i telespettatori sull’autenticità del programma visto che alcune persone hanno definito il Grande Fratello uno show pilotato e privo di contenuti.


Dall’intervista fatta da Tv Sorrisi e Canzoni emerge una Marcuzzi solare e raggiante che spera davvero che tutto l’entusiasmo e l’impegno dello staff verrà presto ripagato in termini numerici. L’incursione di Alessandra Amoroso due settimane fa aveva fatto ben sperare, ma purtroppo la puntata del 26 dicembre è stata disastrosa, tanto che ha avuto più successo la Sirenetta della Disney sulla rete concorrente Rai. La presentatrice però rassicura tutti anche questa volta spiegando che quest’anno gli intrecci sentimentali sono partiti un po’ a rilento e che proprio per questo motivo i telespettatori hanno bisogno di più tempo per capire le dinamiche del gioco.

Alessia definisce il reality un grande esperimento sociologico e racconta che quando nasce una storia d’amore di solito riesce a capirlo ancora prima dei due concorrenti, infatti porta l’esempio di Margherita Zanatta e Andrea Cocco che sono riusciti a trovare l’amore proprio tra le mura di Cinecittà. Dall’esterno si può dire che la conduttrice si sta davvero impegnando a 360° per evitare il flop proponendo sulla propria pagina di Facebook momenti privati che servono per attirare l’attenzione su di sé e sullo show che ormai appare ogni anno più stanco e annoiato.






Tags:

Lascia una risposta