Causa contro Victoria’s Secret

28 agosto 2012 11:490 commenti

Victoria’s Secret è uno dei marchi di lingerie da donna più famoso al mondo. A fare la sua fortuna, oltre ai bellissimi modelli che sono uno dei sogni di tutte le donne, anche la spettacolarità delle sue sfilate, in cui la lingerie è indossata da veri e propri angeli – in questo momento le punte di diamante sono Candice Swanepoel e Bregje Hejnen – in location da favola.

Ma non sempre è tutto così splendido e, a pochi giorni dalla presentazione della nuova collezione Body By Victoria, la maison si trova con alle prese con i tribunali.

RAFFAELLA FICO IN LINGERIE

Un produttore di calze, infatti, ha sporto denuncia contro Victoria Secret’s e ha chiesto un risarcimento da 15 milioni di dollari. La motivazione?


Come spesso accade nel mondo della moda si tratta di proprietà intellettuale. Un esempio celebre è quello di Christian Louboutin che più di una volta si è trovato a dover combattere per mantenere il suo Red Sole Trademark, ossia l’esclusiva della suola rossa.

Gisele Bundchen in Lingerie

Qui, però, i ruoli sono invertiti e toccherà a Victoria cercare di difendersi dall’accusa di aver utilizzato immagini di calze prodotte dalla Zephyrs per la pubblicità dei suoi prodotti.

ADRIANA LIMA IN LINGERIE PER VICTORIA’S SECRET

A riprova del fatto, un paio di calze a rete che nella pubblicità di Victoria’s Secret presentano un rinforzo sul tallone, come quelle prodotte dalla Zephyrs, che in realtà non hanno.
Basterà questo alla Zephyrs per ottenere i 15 milioni di dollari chiesti come risarcimento?






Tags:

Lascia una risposta