Dalla: capitolo eredità

6 marzo 2012 11:530 commenti

Sembra esserci un clima positivo intorno all’eredità di Lucio Dalla e a meno di novita clamorose, non siamo qui a raccontarvi un giallo o una battaglia feroce, ma una bella storia di buoni rapporti familiari che dovrebbe realizzare anche un sogno del cantautore: una Fondazione per aiutare i giovani artisti.

Il patrimonio di Dalla è immenso, ma i parenti, nessuno di linea diretta, sembrano essere tutti d’accordo nel ripartire a tutta la famiglia “allargata”, possibile Fondazione compresa, i beni in affidamento ora al Tribunale, che presto nominerà un curatore per l’eredità.
Si tratta di beni di diversa natura, immobili in varie parti d’Italia, royalties sui dischi, diritti Siae, diritti di immagine, società e collezioni di opere d’arte.


Se ne saprà di più dopo la nomina del curatore, che dovrà fare un inventario completo e gestire i beni fino al momento della spartizione.
E visto che le cinque cugine che dovrebbero dividersi l’eredità hanno già dato tutta la loro disponibilità a seguire le linee di vita sulla “famiglia allargata” del loro famoso parente, la parola passa al manager Bruno Sconocchia con l’attenzione che si sposta sul progetto della Fondazione, già avviato dal cantautore.

Avviate le formalità quindi, la prima preoccupazione sarà realizzare questo sogno. D’altra parte, anche senza un inventario ufficiale, il manager stima l’insieme dei beni in molti milioni di euro, tanti da far contenti tutti e lasciar vivere i sogni di Lucio Dalla.






Tags:

Lascia una risposta