Elisabetta Canalis non rimpiange George Clooney

5 settembre 2012 11:000 commenti

Arrivata al Lido qualche giorno fa, Elisabetta Canalis continua a catturare l’attenzione dei fotografi. Certo, sono lontani tempi in cui tutti attendevano la ex velina sarda come una star della Mostra: tre anni fa tutti ammirarono la sua prima uscita pubblica ufficiale sul red carpet accanto a George Clooney, ufficializzando la loro storia.

Nonostante la rottura con Clooney, la ex velina continua a godere, e soprattutto in Italia, di buona popolarità tanto che i fotografi non si stancano mai di pedinarla in tutte le occasioni. Eccola allora colta in ogni momento del suo soggiorno nella città lagunare (le foto sul Corriere.it): Elisabetta è arrivata in città da sola, senza il suo attuale compagno Steve-O (con cui è tornata insieme durante l’estate) ma non è sembrata afflitta per questo e ha scelto la compagnia di alcune amiche per trascorrere i giorni in Laguna.


In giro come una turista qualsiasi indossa jeans e ballerine, poi, colta dalla pioggia acquista un ombrello, una sciarpa e un cappello anche se non rinuncia mai agli occhiali da sole forse per nascondere gli occhi struccati. Un po’ di sano shopping in effetti non guasta mai in nessun momento, neppure durante il più importante Festival cinematografico italiano.

ELISABETTA CANALIS SMENTISCE FLIRT CON LENNY KRAVITZ

Abituata ai flash dei fotografi dispensa sorrisi anche prima del suo impegno glamour. Ai microfoni di Studio Aperto ha dichiarato “diciamo che il Festival del 2009 per me è stato, come dire, più patinato, ma non ho rimpianti” dato che adesso si considera più “felice e serena”. In serata poi è intervenuta come ospite d’onore all’evento organizzato dalla ‘Hus Gallery’, nota galleria d’arte londinese dato che è una delle dieci muse dell’artista Zapata.

ELISABETTA CANALIS HOT PER SPORTWEEK 

Con una camicia bianca scollata e una gonna di pelle, décolléte alte e capelli ondulati, Elisabetta si è scatenata al party con le amiche non tralasciando un po’ di consueta ironia.






Tags:

Lascia una risposta