Gerard Depardieu non è più un cittadino francese

17 dicembre 2012 12:140 commentiDi:

Gerard Depardieu è uno dei simboli della Francia. Un attore dal talento indiscutibile, quasi geniale che, come tutti i geni ha anche le sue sregolatezze e le sue intemperanze.

Uno dei suoi ultimi gesti ha fatto andare su tutte le furie la stampa e il governo francese: l’attore, dopo la lunga scia di polemiche riguardo il suo trasferimento in un piccolo paese del Belgio, ha deciso di restituire al governo il suo passaporto e la sua carta della previdenza sociale.

Gerard Depardieu ubriaco e volgare in diretta

Quello di cui è accusato, in sostanza, non solo dalle autorità ma anche dall’opinione pubblica è di essersi trasferito per no pagare le tasse. Infatti Néchin, il paesino dove Depardieu ha spostato la sua residenza, è famoso per applicare un regime fiscale piuttosto leggero ai ricchi francesi che portano lì i loro capitali.


Depardieu urina nel bel mezzo di un aereo davanti a tutti

Una decisione definita dalla stampa deplorevole e patetica che ha fatto infuriare l’attore. La sua risposta è arrivata dal “Journal du Dimanche” che riporta la forte dichiarazione di Depardieu:

Vi restituisco il mio passaporto e la mia Securité Sociale che non ho mai utilizzato. Non abbiamo più la stessa patria, sono un vero europeo, un cittadino del mondo, come mio padre mi ha sempre inculcato. Tutti quelli che hanno lasciato la Francia non sono stati insultati come lo sono stato io. Me ne vado, dopo aver pagato nel 2012 ben l’85% di imposte sui miei redditi.

 






Tags:

Lascia una risposta