Guai per Jay-Z e Beyoncé a Cuba

8 aprile 2013 15:580 commenti

Scoppia un caso diplomatico a Cuba. Coinvolti due ‘ospiti’ illustri dell’isola quali Beyoncè e Jay Z, che erano lì in vacanza per festeggiare il loro quinto anniversario. Un momento molto importante della loro vita si trasforma in un problema di natura politico.

Già, perché due parlamentari repubblicani della Florida hanno chiesto al Dipartimento del Tesoro di fornire spiegazioni sul come sia stato permesso al rapper e alla cantante di di soggiornare nell’arcipelago dei Caraibi, dal momento che la legge americana vieta transazioni finanziarie a Cuba per attività turistiche.


Da una nota ufficiale si evince: “Scriviamo per esprimere preoccupazione e per chiedere informazioni sul tanto pubblicizzato viaggio dei due musicisti americani Beyoncé Knowles-Carter e Shawn Carter a Cuba. Vorremmo sapere che tipo di permesso e per quale scopo è stato approvato il viaggio”.

Nel frattempo, arrivano anche commenti dai network americani che sottolineano i privilegi concessi alla star Beyoncè e scoppia lo scandalo perché la diva abbia scelto come meta un Paese dove si ignorano i diritti umani.

A dichiarare ciò è anche Mauricio Claver-Carone, direttore esecutivo di Cuba Democracy Advocates, un movimento che combatte per la democrazia dell’isola.

Ancora nessuna risposta e nessun chiarimento da parte dal ministero del Tesoro che ha dato il via libera alla seconda luna di miele delle star.

 






Tags:

Lascia una risposta