Hacker delle star rischia 60 anni di carcere

28 marzo 2012 08:420 commenti

Christopher Chaney rischia 60 anni di carcere e una multa di 2,2 milioni.

Il 35enne di Jacksonville, “l’hacker delle star”, ha confessato di essere colpevole dell’accusa a suo carico, di pirateria informatica ai danni di diverse star hollywoodiane. Tra le sue vittime, Christina Aguilera, Mila Kunis e soprattutto Scarlett Johnasson. Le sue foto private di nudo sono state pubblicate sul web e diffuse in rete e l’attrice ha ammesso che le gli scatti erano stati realizzati per l’ex marito, Ryan Reynolds. Chaney era stato arrestato lo scorso ottobre alla fine dell’Operazione Hackerazzi, sull’hacking nei confronti delle star.

SCARLETT JOHANSSON REAGISCE ALLA VIOLAZIONE DELLA SUA PRIVACY

Sull’uomo pendono diversi capi d’accusa e il procuratore ha reso noto che l’uomo ha hackerato le caselle di posta elettronica di oltre 50 persone che lavorano nello showbusiness nel lasso di tempi che va dal novembre 2010 all’ottobre 2011. In sostanza Chaney, utilizzando dei dati pubblici a disposizione, era riuscito a ricavare password e domande di sicurezza riuscendo a forzare l’account delle celebrità e accedendo alla loro posta privata.

Chaney, che ha passato le immagini private a due siti di gossip e a un altro hacker, si dichiara pentito di aver causato danni alle star e dovrà pagare un risarcimento per ciascuna vittima che va da 15mila a 400mila dollari (dagli 11mila ai 300mila euro). Le tre vittime eccellenti, Aguilera, Kunis (l’hacker ha pubblicato foto private che hanno fatto emergere il flirt con Justin Timblerlake) e Johansson, hanno accettato che il loro nome fosse reso pubblico.

Tags:

Lascia una risposta