Il libro di Pippa Middleton rimane invenduto

13 novembre 2012 21:350 commenti

Lei è molto bella, ma evidentemente scrive cose che non interessano a nessuno. La gente preferisce guardarla piuttosto che leggerla. Così, il libro di Pippa Middleton, sorella della futura regina d’Inghilterra Kate si rivela incredibilmente un flop.

Il passaparola relativo alla carenza di vendite viaggia in maniera inversamente proporzionale ai risultati: velocissimo. Appare sulle principali pagine web e in poco tempo fa il giro del mondo.

La prima opera letteraria della bella (sicuro) scrittrice (meno sicuro) con il “lato b” più famoso della Gran Bretagna sembra ormai destinato a far registrare uno dei fallimenti più difficili da accettare nella storia dell’editoria britannica.

Nonostante la ricca campagna pubblicitaria, martellante e onnipresente in tutti i canali, in una settimana il libro di Pippa ha venduto soltanto 2.000 copie. Un vero e proprio disastro editoriale.


La casa editrice, che solo fino a pochi giorni fa aveva consegnato in grande stile un assegno da 400mila sterline alla sorella di Kate, come acconto sul venduto, è già stata costretta a ridurre della metà il prezzo di copertina del libro, nella speranza che a tener lontani i sudditi di Sua Maestà dalle librerie siano state solo quelle 25 sterline necessarie a porterselo a casa.

Però negli altri Paesi, come ad esempio in America, non va molto meglio. Il Paese che fa registrare il maggior interesse nelle vicende dedicate al Regno Unito non dimostra attenzione per l’opera della Middleton, che si piazza al 303esimo posto in classifica.

Cosa ha reso difficile la vendita di questo libro? Probabilmente l’argomento: organizzare party di successo.

Pippa sarà sicuramente bravissima come project manager delle feste ma in quanto a riuscita dei libri i risultati sono ben diversi.

E c’è già chi in maniera maligna e sarcastica le suggerisce il titolo del prossimo volume: diventare famosi sposando un rampollo.

 






Tags:

Lascia una risposta