Nicole Minetti smentisce di voler girare un film porno

15 giugno 2012 10:000 commenti

Nicole Minetti non ha alcuna intenzione di lasciare la politica e d’intraprendere una carriera nel porno. Il consigliere regionale della Lombardia (eletta nel listino bloccato di Formigoni con il Pdl) smentisce con queste parole la notizia che circolava da qualche giorno pubblicata da Diva e donna secondo cui avrebbe deciso di accettare un’offerta “allettante” per girare un film hard.

La rivista aveva scritto che Nicole, sentendosi abbandonata e mai difesa dal partito, aveva deciso di lasciare la politica che finora le aveva portato sopratutto guai. Indagata per favoreggiamento alla prostituzione minorile nel processo Ruby, la Minetti in realtà non vuole lasciare la politica e dice chiaramente che si tratta di una “balla falsa e inventata” per poter danneggiare la sua persona.

NICOLE MINETTI FOTO SU TWITTER

Nel comunicato diffuso la Minetti scrive che si tratta di una notizia creata ad hoc per distruggere la sua figura di donna e “il ruolo di politico che ricopro con impegno e orgoglio da sempre”. Di vero c’è che il consigliere regionale ha ridotto la sua presenza sui social network visto che se prima cinguettava di continuo su Twitter pubblicando scatti anche hot adesso è da qualche tempo che cerca di non mettersi troppo in mostra.

NICOLE MINETTI NON SI VERGOGNA E NON SI DIMETTE

A tenerla al centro dell’attenzione, il processo Ruby e le intercettazioni telefoniche in cui è coinvolta: presente in tribunale per la prima volta dall’inizio del processo, Nicole, asserragliata dalla stampa, aveva dichiarato di non vergognarsi assolutamente di nulla. E intanto la vicepresidente del Consiglio regionale della Lombardia, Sara Valmaggi (Pd) ha chiesto le dimissioni della Minetti, accusata tra l’altro di non essere mai presente in consiglio.

Tags:

Lascia una risposta