Obama e Beyoncé, il flirt che potrebbe sconvolgere gli Usa

10 febbraio 2014 17:160 commentiDi:

obama rieletto presidente

Qualche giorno fa durante i festeggiamenti per il cinquantesimo compleanno di Michelle Obama, lei e suo marito sono sembrati più uniti e innamorati che mai, come a voler placare le voci di una possibile crisi in questo matrimonio che a tutti è sempre sembrato inossidabile.

Ma la bufera sembra non essere affatto passata, anzi, domani potrebbe arrivare la tempesta, come ha anticipato poche ore fa un certo Pascal Rostaing, nome che potrebbe dire poco a chi non si occupa di gossip, ma che nell’ambiente è considerato un vero e proprio guru: lui, un fotografo francese, nel corso della sua lunga carriera ha già dato prova di essere molto affidabile.

Fu lui, infatti, l’autore delle prime foto che ritraevano l’ex moglie del presidente francese Nicolas Sarkozy, Cecilia, e il pubblicitario Richard Attias, quelle della figlia segreta di Mitterand e molte altre. Le prossime, anche se ancora non si sa se saranno foto o altro tipo di materiale, saranno a riprova della relazione che il paparazzo sostiene esistere tra il presidente Barack Obama e niente di meno che la pop star Beyoncé, anche lei sposata e con tanto di prole.

Il fotografo ha parlato di questa relazione oggi a radio Europe 1, anticipando qualche succulento dettaglio di ciò che domani verrà pubblicato sul Washington Post, una tra le più famose e autorevoli testate giornalistiche d’oltre oceano.

Non si sa altro al momento, per scoprire la supposta verità si dovrà attendere fino a domani, ma se le rivelazioni chic di Rostaing si dovessero rivelare vere tutti gli scandali che finora hanno coinvolto la Casa Bianca e tutti i suoi precedenti abitanti sparirebbero in men che non si dica.

Barack Obama non ha mai nascosto il suo apprezzamento per Beyoncè, come la pop star, dal canto suo, non ha mai nascosto il suo appoggio incondizionato all’attuale presidente degli Stati Uniti, per il quale ha cantato in occasione di entrambi i suoi discorsi di insediamento.

 

 

Tags:

Lascia una risposta