Home / Gossip / Veronica Maya dice 33: la Rai non la vuole, star in Albania

Veronica Maya dice 33: la Rai non la vuole, star in Albania

La doccia gelata che la Rai ha riservato a Veronica Maya non è davvero andata giù alla sexy soubrette che, senza tanti giri di parole, non ha mancato di manifestare tutta la sua delusione nel corso di una intervista rilasciata a TV Blog. Il cammino di Veronica Maya è davvero particolare. Dopo aver recentemente fatto notizia per una sua kermesse piccante involontaria nel corso di Tale e Quale, la bella e simpatica Veronica si è come eclissata dalla tv pubblica. A ricostruire i passaggi verso questo crescente isolamento è stata la stessa Veronica che, nel corso dell’intervista, ha messo in risalto quella che può essere definita come una strana parabola discendente. Per 10 anni, ha detto Veronica, mi son o trovata davvero bene in Rai ma poi, all’apice del successo, Viale Mazzini non è stata capace di mettere sul piatto nulla che fosse davvero in grado di valorizzare la bellezza e le competenze della sensuale e brava Veronica. Un modo di fare, questo della Rai, assolutamente non nuovo e che si traduce in una sorta di implicito benservito con cui tanti artisti un tempo punte della tv pubblica hanno dovuto fare i conti.

Veronica maya, però, dopo l’embargo della Rai non si è assolutamente data per vinta e il futuro ha già un nome e una locazione geografica. Nei prossimi mesi, infatti, Veronica sarà impegnata nella registrazione di un talent per conto di una tv molto famosa (per le polemiche non certo per i programmi), l’albanese Agon Channel, diretta da Francesco Becchetti ma in trasmissione da Tirana. In questa televisione hanno lavorato o lavorano tanti artisti italiani che non si sono visti rinnovare contratti da mamma Rai o che con la tv pubblica sono entrati in rotta di collisione.

Il prima impatto con la tv italiana che trasmette dall’Albania è stato positivo. Veronica, infatti, si è detta entusiasta dalla prossima esperienza e lo scorso giovedì è già atterrata a Tirana pronta a condurre un programma, già esistente, e tutto incentrato sui provini.

La dura legge del 33 colpisce quindi Veronica. La Rai, ancora una volta, promette certo, manca sicuro e agevola l’emigrazione di tanti artisti. In bocca al lupo Veronica.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *