Home / infanzia / Gastroenterite nel bambino

Gastroenterite nel bambino

bimbo

La Gastroenterite è un’infiammazione acuta della mucosa intestinale e dello stomaco. È spesso causata da agenti infettivi (virus, batteri, parassiti).Raramente, si tratta di un problema allergico o dietetico.

La causa più comune della Gastroenterite è quella virale. Questa infezione si può verificare durante tutto l’anno, ma principalmente durante i tre mesi invernali. I bambini tra i 6 mesi e i 2 anni ne sono i più colpiti.

Il bambino soffre di diarrea che è spesso associata a vomito e febbre, talvolta con temperatura piuttosto elevata. 

Attenzione alla disidratazione. L’infezione intestinale può portare alla perdita di acqua, talvolta con gravi conseguenze. È quindi importante valutare bene una possibile disidratazione nel bambino, analizzandola in funzione al peso iniziale del piccolo:

-         perdita inferiore al 5% del peso iniziale del bambino, non c’è un sintomo di disidratazione

-         una diminuzione dal 5 al 10% del peso corporeo, il piccolo manifesta secchezza delle fauci, sete, niente  lacrime quando piange, occhiaie e pochissima urina, può essere un inizio di disidratazione,

-         una diminuzione oltre il 10% del peso corporeo, le pieghe cutanee sono persistenti (pizzicando la pelle può  essere notato, che la piega rimane per uno o due secondi), secchezza delle fauci, affaticamento e a volta perdita di conoscenza. Il bambino è seriamente disidratato.

Questa evoluzione rischia di essere molto rapida in un bambino (entro poche ore). Se il bambino ha segnali di grave disidratazione, il vostro medico preferirà ricoverarlo, affinché possa ricevere prontamente tutte le cure adeguate.

Il trattamento della gastroenterite in un bambino inizia con la reidratazione. Se il piccolo non vomita è possibile somministrargli una soluzione orale prescritta dal suo pediatra, questo liquido è composto da acqua, zucchero e sodio, in proporzioni ideali per una reidratazione ottimale. 

Il bambino potrà berlo in base alla sua sete, in caso di vomito, dovrà assumere i liquidi a piccole dosi, consigliabile un cucchiaio ogni 10 minuti. Aumentare quindi gradualmente. 

Generalmente la gastroenterite viene curata con la dieta e i liquidi,  contro la febbre un antinfiammatorio, La prognosi varia in base alla gravità dell’infezione, di solito è dai 3 ai 5 giorni. 

Se il bambino è allattato al seno, si deve continuare. 

E’ consigliabile non forzare il piccolo a mangiare, riprenderà da solo appena starà meglio. 

La dieta preferibile durante la manifestazione di questo virus: the deteinato, camomilla, riso, carote, mele, evitare i cibi ricchi di fibre e gli agrumi. 

Per evitare l’insorgenza di gastroenteriti da rotavirus, vi è un vaccino che viene somministrato per via orale. 

Se il vostro bambino è affetto da gastroenterite è importantissimo farlo visitare immediatamente dal pediatra di fiducia o trasportarlo al più vicino pronto soccorso.

Loading...