I farmaci del bambino

30 settembre 2011 09:150 commenti

I medicinali contro il dolore e la febbre sono chiamati analgesici o antipiretici.

Per i bambini, i due soli farmaci che possono essere venduti senza la prescrizione medica sono:  Paracetamolo e Ibuprofene. 

Le due medicine, l’Ibuprofene e il Paracetamolo sono analgesici (contro il dolore) e  antipiretici (contro la febbre). Tuttavia, l’Ibuprofene è un antinfiammatorio più pesante per l’apparato digestivo. Viene, dunque, raccomandato di assumerlo a stomaco pieno. C’è anche una discordanza di pareri sul suo utilizzo in occasione di una varicella. Molti pediatri suggeriscono cautela nell’uso di questo farmaco durante la fase acuta della varicella. 

Paracetamolo (Tachipirina o altri farmaci genereci) contro: 

Mal di testa

Dolore

Dolori muscolari

Febbre causata da vaccinazioni, otiti, raffreddore o influenza,

Mal di denti e di orecchie. 

Ibuprofene FANS: farmaci antinfiammatori non steroidei (Nureflex o altri farmaci generici) 

Dolori muscolari

Distorsioni

Infiammazione e dolore

Mal di denti

Febbre causata da vaccinazioni, otiti, raffreddori e influenza. 

Quale scegliere? 

Spesso, le mamme si abituano ad un marchio e proseguono con quello, in quanto rimangono soddisfatte del risultato dato ai loro piccoli. 

Uno studio realizzato alla Laval University, Canada, rivela che nel bambino con febbre, l’uso del Paracetamolo e dell’Ibuprofene alternato alle quattro ore, potrebbe presentare vantaggi comparativamente all’uno o all’altro di questi due farmaci soli, ciò, senza rischi considerevoli. Tuttavia, i dati di questo studio non sono ancora stati approvati da tutti gli specialisti. Ma in ogni caso, è possibile cambiare tra Ibuprofene e Paracetamolo nel corso di uno stesso giorno. A volte, viene consigliato l’Ibuprofene perché la sua durata d’azione è più lunga del Paracetamolo. L’effetto dell’Ibuprofene dura circa 6-8 ore, mentre il Paracetamolo ha una durata che varia dalle  4 alle 6 ore. 

In liquidi, gocce, compresse o supposte? 

È solo una questione di preferenza, ma occorre ricordare che la sospensione orale o le gocce, sono  più facilmente frazionabili di una compressa e le supposte sono facilmente assumili anche in caso di vomito. Poiché il dosaggio deve assolutamente essere calcolato in base al peso, è più facile usare i liquidi o le supposte per i bambini più piccoli. 

Quantità 

La quantità deve sempre e solo essere calcolata in base al peso del bambino e non solo all’età. Se esitate, consultate il vostro medico. 

Articoli correlati: Varicella nel bambino – La febbre nel bambino

Ultimo aggiornamento 30 settembre 2011 ore 11,12

Tags:

Lascia una risposta