Home / Lavoro / 170 euro in più per i lavoratori della sanità in Lombardia

170 euro in più per i lavoratori della sanità in Lombardia

In data 29 dicembre 2010 è stato raggiunto l’accordo tra la Regione Lombardia e le organizzazioni sindacali di categoria, più rappresentative: Cgil, Cisl, Uil, che stabilisce un aumento di 170 euro medie in più per i lavoratori della sanità pubblica in Lombardia.

L’intesa prevede un incremento delle risorse aggiuntive regionali per l’ anno 2010, per un importo complessivo pari a circa 13 milioni 600 mila euro, da destinare agli 80 mila operatori del comparto della sanità lombarda, con una media pro-capite di 170 euro annui, che saranno erogati nel marzo 2011 e che vanno ad aggiungersi ai 1.000 euro medi già stabiliti in precedenza. 

Le risorse sono correlate al perseguimento degli obiettivi e allo sviluppo di progetti finalizzati ad incrementare la produttività e accrescere la qualità delle prestazioni. 

“L’accordo conferma il valore dell’esperienza della contrattazione decentrata in Lombardia,  che ha saputo nel tempo, collegare le risorse da riconoscere al personale al raggiungimento di obiettivi di sistema e al contenimento della spesa”,   ha commentato Maurizio Malini, segretario generale della Cisl Funzione Pubblica Lombardia.  

“L’intesa rappresenta peraltro un’ulteriore tappa del percorso di valorizzazione della professionalità degli operatori presenti nel sistema lombardo che, con il loro quotidiano apporto, contribuiscono a migliorare la qualità, l’efficienza e l’appropriatezza dei servizi e delle cure offerte ai cittadini e alla comunità“.

Loading...