Home / Lavoro / Aprire un bed and breakfast

Aprire un bed and breakfast

Il bed and breakfast (b&b) è un’attività di carattere saltuario svolta da privati che utilizzano parte della loro abitazione di residenza per offrire un servizio a conduzione familiare di alloggio e prima colazione. Tale impresa è disciplinata dalle leggi regionali, che si rifanno  alla principale Legge 29 marzo 2001, n. 135 “Riforma della legislazione nazionale del turismo”, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 92 del 20 aprile 2001. 

Il bed and breakfast non è attualmente considerata un’attività vera e propria, pertanto non è richiesta l’apertura della Partita Iva e non necessita  l’iscrizione al Registro Imprese. 

Per poter aprire un bed and breakfast occorre  risiedere nell’abitazione in cui si intende ospitare i potenziali clienti. 

Per rispettare il carattere saltuario dell’attività è prevista una sospensione di almeno 90 giorni, anche non consecutivi, nel corso dell’anno. 

Inizio attività. E’ sufficiente recarsi presso il proprio Comune e fare denuncia di inizio attività, comunicando i prezzi che si intendono praticare. I prezzi con il timbro del Comune andranno poi affissi dietro la porta della camera degli ospiti. 

E’ possibile intraprendere l’attività a decorrere dalla data di presentazione della denuncia. Spetta all’Amministrazione comunale verificare la sussistenza dei requisiti di legge e disporre entro 60 gg. il divieto di prosecuzione dell’attività. 

Il gestore di b&b è obbligato a presentare  denuncia delle persone alloggiate all’Autorità locale di Pubblica Sicurezza (Polizia, Carabinieri). 

Requisiti indispensabili per aprire un b&b:

Possono essere utilizzate un massimo di tre camere da letto. La regione Abruzzo ed Emilia Romagna ne prevedono quattro. 

Le camere dovranno avere una superficie minima di 8 mq per una persona, di 14 mq per due persone, di 20 mq per tre persone, tutte dovranno essere adeguamente arredate. 

Il bagno che sarà messo a disposizione degli ospiti dovrà essere completo di water, bidet, lavabo, vasca o doccia, specchio, presa di corrente e chiamata di allarme. Non è previsto l’uso di un bagno privato per gli ospiti, pertanto se si dispone di un solo bagno sarà possibile condividerlo con i clienti. 

Il gestore di un b&b deve essere proprietario o comproprietario della struttura. Se l’appartamento è in affitto occorre l’Atto di Assenso del proprietario. 

Tutti gli impianti dell’appartamento dovranno essere conformi alle leggi vigenti, inoltre, nel regolamento condominiale (se la struttura fa parte di un condominio)  non dovrà esserci preclusa l’apertura di esercizi di bed and breakfast.  

Loading...