Buffer

Diventare guardia giurata

12 aprile 2010 12:250 commentiViews: 428Di:

guardia giurataLa guardia giurata, detta guardia particolare giurata,  è un lavoratore professionista riconosciuto dalla legge a svolgere questo lavoro. 

Per svolgere la professione di guardia giurata, la prima cosa da fare è inoltrare una serie di offerta di collaborazione, con il relativo curriculum vitae, agli istituti di vigilanza, che   potrete trovare anche in internet.

Occorre inoltre iscriversi ad un poligono di tiro a segno nazionale (attestato indispensabile a corredo della presentazione della documentazione in prefettura).

Procedura seguente:

inoltrare alla Prefettura un’istanza su carta da bollo, corredata dai dati anagrafici, indicazione dell’Istituto di Vigilanza o Ente, presso il quale si andrà a prestare servizio, il Decreto di Nomina, redatto dal titolare dell’Istituto, firma e data.

Alla domanda dovranno essere allegati:

  1. 2 fototessere,  di cui 1 autenticata
  2. un attestato in bollo, rilasciato da una sezione di tiro a segno nazionale, dove si attesti di aver superato un corso teorico e pratico di tiro a segno,
  3. ricevute del versamento sul conto corrente intestato alla Tesoreria Provinciale dello Stato ed uno alla Tassa di Concessione Governativa,
  4. certificato di residenza,
  5. stato di famiglia,
  6. certificato medico in bollo, rilasciato dal medico competente dell’ASL territorialmente competente.

In base all’art. 2 della legge 300/70,  il datore di lavoro può impiegare le guardie particolari giurate, soltanto per scopi di tutela del patrimonio aziendale; alle stesse è pertanto vietato, sia accedere ai locali dove si svolge l’attività lavorativa, sia controllare l’attività stessa dei lavoratori. 

L’assunzione dovrà risultare da atto scritto nel quale dovrà essere specificato: dati della registrazione effettuata nel libro unico e di effettivo inizio della prestazione lavorativa; durata del periodo di prova;  livello, qualifica e retribuzione; località di lavoro.

In base all’art. 69 del CCNL la durata massima del periodo di prova non potrà superare i seguenti limiti:

personale inquadrato nel livello Quadro e nel primo livello super: 150 giorni di effettivo lavoro prestato;
personale inquadrato negli altri livelli: 60 giorni di effettivo lavoro prestato.

L’orario di lavoro è fissato in 40 ore settimanali. 

Paga base tabellare conglobata: 

Livello

IMPORTO

 conglobato

dal31/12/05

IMPORTO

Conglobato

 dal 01/01/06

IMPORTO

conglobato

dal 01/12/06

IMPORTO

conglobato

dal 1/05/07

IMPORTO

conglobato

dal 1/01/08

  EURO EURO EURO EURO EURO
QUADRO 1.566,89 1.682,60 1.730,82  1.759,75  1.798,32
1S  1.455,23  1.558,09  1.600,94  1.626,66  1.660,94
I  1.379,75  1.474,04  1.513,32  1.536,89  1.568,32
II  1.303,24  1.388,95  1.424,67  1.446,10  1.474,67
IIIS  1.240,17  1.318,60  1.351,28  1.370,88  1.397,03
III  1.183,31  1.255,31  1.285,31  1.303,31  1.327,31
IVS  1.126,96  1.192,53  1.219,85  1.236,25  1.258,10
IV  1.078,88  1.138,88  1.163,88  1.178,88  1.198,88
V  1.026,15  1.082,72  1.106,29  1.120,44  1.139,29
VI  929,48  972,34  990,19  1.000,91  1.015,19
Tags:

Lascia una risposta