Home / Lavoro / Italiani all’estero per lavoro: le mete più gettonate

Italiani all’estero per lavoro: le mete più gettonate

Leggendo i dati Istat diffusi nel nuovo rapporto Migrazioni internazionali e interne della popolazione residente, siamo venuti a conoscenza di diverse informazioni relative agli italiani che vanno all’estero per lavoro, alla loro provenienza geografica e alle mete più gettonate. Il rapporto Istat segnala anche che negli ultimi 5 anni il numero di migrazioni all’estero per causa lavoro sono drasticamente aumentate, passando da 67 mila a 136 mila. 

All’elevato tasso di emigrazione, non corrisponde però un tasso di immigrazione dall’estero per lavoro, che invece risulta essere molto diminuito nel corso degli ultimi 5 anni, passando da 448 mila immigrazioni di 5 anni fa alle attuali 278 mila. In parole povere, l’Italia non è tra le mete più gettonate per gli stranieri che cercano lavoro all’estero.

 

Tra le destinazioni preferite degli italiani che vanno all’estero per motivi di lavoro spicca la Germania, che si piazza sul gradino più alto del podio contando ben 14 mila emigrati italiani. Segue il Regno Unito, che annovera nella sua forza lavoro ben 13 mila emigrati italiani, mentre sul gradino più basso del podio troviamo la Svizzera con i suoi 10 mila emigrati italiani per lavoro. La Francia si piazza in quarta posizione: nel Paese transalpino, infatti, si trasferiscono ben 8 mila italiani per lavoro.

La maggior parte degli italiani che si trasferisce all’estero per motivi di lavoro è rappresentata dai siciliani, e più prevalentemente dagli abitanti di Agrigento, Enna e Palermo. Non è solo il Sud che cerca fortuna altrove: nella classifica geografica degli italiani all’estero per lavoro spiccano anche Imperia, Bolzano e Trieste. Per quanto riguarda il sesso degli emigrati italiani, il 53,2% della quota è rappresentata da uomini, che dunque risulta in maggioranza rispetto alla componente femminile.

 

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *