La ricerca del lavoro si sposta sui social networks

20 marzo 2012 11:310 commenti

In questo periodo di crisi sono sempre di piu le persone che cercano lavoro sui social networks che stanno sempre più trasformandosi in un villaggio globale a tutto campo, dove non ci si incontra più dopo anni, da ex compagni di scuola, ma si inizia anche a parlare di politica, problemi sociali, e da ultimo, a scambiarsi informazioni ed annunci per il lavoro che non c’è.

Anche se per il momento il fenomeno sta soltanto partendo, in alcuni paesi come Inghilterra e Stati Uniti molti iniziano ad usare Facebook, Twitter e Linkedln anche per chiedere ad amici e parenti possibilità di impiego tramite conoscenze.

Il dato più sorprendente di questo fenomeno è però l’età media dei cibernauti che stanno iniziando ad utilizzare questo sistema.
Non sono i più giovani, come ci si aspetterebbe, ma gente più matura, nella fascia compresa tra i 40 e 50 anni, con i quarantacinquenni tra i più attivi a inviare curriculum e messaggi agli amici, o semplicemente postando sulle loro bacheche gli annunci di ricerca personale di lavoro, offrendosi e chiedendo a tutti la condivisione del loro post.
E le aziende di lavoro interinale stanno già guardando il fenomeno con interesse, e forse anche un po di preoccupazione.

Tags:

Lascia una risposta