Home / Lavoro / Legge 104/92 art. 33 permessi retribuiti

Legge 104/92 art. 33 permessi retribuiti

handicap

L’art. 33 della legge 104/92  prevede agevolazioni a favore di lavoratori disabili al 100% in situazione di gravità (deve essere riportato sul verbale della Commissione Medica)  nonché di  familiari che assistono una persona con handicap, parente o affine entro il terzo grado.

 

Sono previsti mensilmente 3 giorni  di permesso retribuiti, fruibili anche in frazioni orarie giornaliere, e possono essere goduti da tutte le categorie di lavoratori. 

Al lavoratore con orario di lavoro ridotto (part time), i giorni di permesso gli saranno ridotti proporzionalmente.  

Il dipendente che intende valersi di questo diritto, dovrà inizialmente inoltrare richiesta al proprio datore di lavoro, corredata da copia autenticata del verbale della Commissione Medica, il quale ne prenderà atto e provvederà alla dovuta comunicazione scritta.

I permessi retribuiti in base alla legge 104 possono essere fruiti solo ed esclusivamente da una persona che assiste il proprio familiare disabile.

La legge prevede inoltre che il diritto sussiste anche qualora il disabile assistito non sia persona convivente.

I lavoratori con l’istituto della L. 104/92, hanno il diritto di chiedere la sede lavorativa più vicina al loro domicilio e in caso di trasferimento questo deve essere concordato tra le parti.

Il diritto dell’agevolazione dei tre giorni di permesso retribuiti del lavoratore, che assiste il familiare in situazione di gravità, decade nel momento in cui l’infermo viene ricoverato in strutture ospedaliere (temporaneo) o case di riposo.