Novità test concorso scuola

28 agosto 2012 15:580 commentiDi:

Ad annunciare l’imminente concorso per gli insegnanti è stato il Ministro dell’Istruzione Saverio Profumo, prima in una intervista a TGcom e poi con un intervento a Rai Radio 1. Tante le novità presentate dal Ministro che saranno messe in atto per portare il livello di insegnamento della scuola italiana al pari di quello di altre nazioni.

Il concorsone, come è stato soprannominato, prevede tre prove. Una prima in cui sarà fatta una scrematura dei partecipanti che ha l’obiettivo di selezionare solo i candidati che mostrano di avere le adeguate capacità logiche, linguistiche e informatiche per formare gli adulti del futuro.

RIFORMA FORNERO, POSTI DI LAVORO A RISCHIO


A questa prima fase ne seguirà una seconda che mirerà a valutare le competenze specifiche di ogni partecipante in base al settore di insegnamento. Ma la novità più interessante sembra essere la terza prova, momento in cui i candidati insegnanti dovranno fare una lezione simulata durante la quale saranno valutate le capacità dello stare insieme in classe e allo stare insieme ai giovani studenti.

Novità anche per quanto riguarda la frequenza con cui saranno proposti i concorsi per l’insegnamento. Dopo oltre un decennio di attesa, a questo primo concorso di settembre ne seguirà un altro già previsto per la primavera del prossimo anno, poi la frequenza standard dei concorsi sarà di biennale.

In questo modo, spiega il Ministro:
“ridurremo il numero delle persone in graduatoria e dall’altra avremo il secondo canale del concorso. Credo che sia un buon modo per tornare ad essere un Paese normale.”






Tags:

Lascia una risposta