Per “salvaguardati” riforma delle pensioni in arrivo lettera e chiarimenti dall’Inps

24 luglio 2012 09:390 commenti

I cosiddetti “salvaguardati“, ovvero i lavoratori che sono stati esentati dall’applicazione delle nuove regole previste dalla riforma delle pensioni (decreti legge 201/2011 e 214/2011), entro la fine di luglio dovrebbero ricevere da parte dell’Inps una lettera tramite la quale viene comunicato loro il possesso dei requisiti previsti per poter ricevere un assegno mensile a titolo di pensione.

A comunicarlo è stato proprio l’istituto di previdenza sociale attraverso il messaggio del 20 luglio 2012 n. 12196, che prevede appunto il cosiddetto “Piano operativo per la verifica del diritto a pensione a favore dei lavoratori salvaguardati”. In ogni caso, qualche giorno prima dell’arrivo della comunicazione, i 65.000 soggetti interessati dovrebbero essere contattati dal Contact Center Multicanale, che li informerà dell’imminente invio della lettera.


A seguito dell’invio di tale lettera, i soggetti interessati dovranno prendere visione del proprio estratto conto previdenziale al fine di verificare la presenza di eventuali errori o imprecisioni, che se presenti dovranno essere segnalati recandosi presso la sede Inps competente per territorio.

Oltre a predisporre le comunicazione per i “salvaguardati”, l’Inps ha fatto sapere che in questi giorni sta preparando altre disposizioni operative che consentiranno sia ai suoi dipendenti che ai contribuenti di applicare al meglio le regole. Più nel dettaglio, nel corso delle prossime settimane saranno emanati due messaggi: uno consisterà in una sorta di riepilogo della normativa precedente la riforma Monti-Fornero, mentre l’altro sarà una sorta vademecum degli adempimenti che devono espletare le varie categorie di lavoratori salvaguardati.






Tags:

Lascia una risposta