Sciopero della scuola del 13 novembre 2015: orari e altre info

Venerdì 13 novembre 2015 è indetto lo sciopero della scuola, una mobilitazione nazionale che potrebbe comportare il non regolare svolgimento delle lezioni in tutta Italia. Lo sciopero della scuola del 13 novembre 2015, confermato recentemente dai Cobas, è un atto di protesta contro la buona scuola e anche contro la legge di Stabilità 2016, che sembra aver archiviato ancora una volta la questione precari. 

La motivazione della protesta, dicevamo, investe anche la Legge di Stabilità 2016, che non ha toccato in modo ridicolo i precari e la Quota 96: denominata “Legge di (in)stabilità“, i Cobas si sono scagliati contro il governo: “dopo 6 anni di blocco contrattuale, aumenti di salario di 8 euro lordi al mese“; questa l’offerta ritenuta a dir poco grottesca, soprattutto se non si conta, come fa notare il portavoce Piero Bernocchi, della “perdita di almeno il 20% di salario“, vale a dire tra i 250 e i 300 euro.

Inoltre, in riferimento ai docenti e al personale ATA, Bernocchi fa sapere che “il governo vorrebbe introdurre nel rinnovo dei contratti tutto il peggio della Legge 107 della Buona Scuola, sanzionandovi lo strapotere dei presidi-padroni che valutano, assumano e licenziano i sedicenti premi di merito ai docenti più prostrati alle direttive dell’aziendalizzazione scolastica”.

Ovviamente, visto che lo sciopero riguarda insegnanti e ATA, lo svolgimento regolare delle lezioni non è garantito, anche se non tutti gli insegnanti sciopereranno. Per questo motivo, l’assenza eventuale degli studenti avrà bisogno di una dovuta giustificazione, nel rispetto dell’obbligo di frequenza.

 

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *