Settimana decisiva per la riforma del lavoro

9 gennaio 2012 08:580 commenti

La settimana che è appena iniziata sarà davvero decisiva per il ministro Elsa Fornero, che proprio nei prossimi giorni si incontrerà con Raffaele Bonanni e Luigi Angeletti, i numeri uno di Cisl e Uil. La Fornero vedrà poi i rappresentanti di Ugl e Confindustria, raccoglierà le posizioni dei suoi interlocutori e metterà nero su bianco la proposta che ha in mente da intere settimane.


I temi principali riguarderanno gli ammortizzatori sociali, che dovranno essere garantiti a tutti i lavoratori in difficoltà e bisognerà affrontare il discorso che riguarda i così detti “contratti atipici“. La Fornero vorrebbe proporre il contratto a tempo indeterminato come prevalente e garantire a tutti coloro che vengono licenziati nei 3 anni successivi all’ingresso in azienda un’indennità economica di compensazione, che sarà direttamente proporzionale al periodo lavorato.

Luigi Angeletti, segretario generale di Uil afferma che per risollevare il Paese è necessario scrivere delle regole chiare e che le aziende possono licenziare il lavoratore solo se hanno motivazioni valide come problemi economici, oppure se il dipendente non va mai a lavorare. È intervenuto su questo importante argomento anche il ministro dello Sviluppo Corrado Passera, il quale ha rivelato durante un’intervista al Corriere della Sera che bisogna assolutamente migliorare la flessibilità in entrata e rendere più logica quella in uscita attraverso contratti più chiari e maggiore responsabilità da parte delle aziende.






Tags:

Lascia una risposta