Nuova Nissan Note rivelata

17 luglio 2012 09:160 commenti

Nissan ha svelato ufficialmente la nuova generazione della Note, la Mpv compatta del segmento B della Casa giapponese. Durante la presentazione a Yokohama si è vista una Note rinnovata rispetto al modello attuale, con molti elementi ripresi dal concept Invitation mostrato lo scorso mese di marzo in occasione del Salone di Ginevra.

Si chiama piattaforma V quella utilizzata dai nipponici per realizzare la nuova Note, che poi è la stessa già adoperata anche su Versa e Sunny. L’obiettivo di Nissan è quello di proporre un’auto globale, con produzioni specifiche nei diversi continenti. Alla nuova Note viene affidato il compito di sostituire il modello del 2005 che è stato prodotto in 940.000 esemplari.

Grande importanza nel progetto è stato dato all’abitabilità interna, tuttavia i giapponesi non hanno tralasciato lo stile esterno, impreziosito dalla speciale forma dei gruppi ottici anteriori e dalle squash line presenti sulle fiancate e sottolineate durante la presentazione dal designer Shiro Nakamura. La strumentazione interna combina elementi analogici e digitali, inoltre è presente un econometro per aiutare il guidatore a risparmiare carburante guidando in maniera corretta.


► NISSAN DELTAWING

La Note al debutto proporrà il motore tre cilindri 1.2 Dig-S con compressore volumetrico da 98 CV così come la versione aspirata da 80 CV. Per il mercato europeo dovrebbe essere reso disponibile anche un propulsore diesel 1.5 litri. Secondo i dati dichiarati la versione giapponese con motore Dig-S, cambio Xtronic CVT e Start&Stop ha consumi medi di 25,2 km/l. Sulla Note sarà presente anche il sistema Around View Monitor con sensori e telecamere a garantire la sicurezza in marcia e permettere parcheggi agevoli.

La Nissan Note sarà presentata ufficialmente per l’Europa il prossimo mese di settembre in occasione del Salone di Parigi 2012. Dovrebbe andare in vendita nel Vecchio Continente all’inizio del 2013, mentre in Giappone debutterà nelle concessionarie già a fine 2012.






Tags:

Lascia una risposta