Salta la tregua. 14 razzi contro Israele. La testimonianza degli italiani: “Siamo sconvolti”. Il video esclusivo

22 novembre 2012 12:170 commenti

Il “cessate il fuoco” partito dalle 20 di ieri, che era stato annunciato dal segretario di Stato Usa Hillary Clinton e dal presidente egiziano Morsi al Cairo, è saltato.

La tregua tra Israele e Hamas, dopo nove giorni di ostilità, costate la vita a oltre 140 palestinesi e sei israeliani, non ha retto nemmeno una notte.

Secondo le testimonianze dirette che ci sono pervenute da Tel Aviv, nonostante quello che stiano diramando le fonti ufficiali, sono almeno 14 i razzi lanciati contro Israele.

Niente tregua tra Israele e Gaza


Intanto c’è ancora molta apprensione per gli italiani che si trovano nelle zone calde. Tra questi c’è Angelo Di Veroli, general manager e fondatore di  iSayBlog,  che al momento dell’attentato di ieri si trovava in ufficio con i suoi soci a due passi da viale Shaul ha-Melech: “Ho sentito subito il via-vai di ambulanze e di vigili del fuoco”.
All’inizio non capisce, poi si rivolge a Beny Raccah, uno dei suoi soci, che refreshando il suo account di Twitter, ha la conferma di quello che stanno temendo: un autobus è esploso a 300 metri da loro.

Sconvolto, Angelo si alza di getto, prende il suo cellulare e scende verso la piazza: “Era pieno di ambulanze, allora ho preso una bicicletta e le ho seguite”. Dopo un paio di minuti è già sul posto:

“Appena arrivato c’era pochissima gente, sono riuscito ad introfularmi senza problemi fino all’autobus. Il clima era surreale, fino a pochi mesi fa ero abituato a vedere queste scene nei film o nei TG. La gente era ancora incredula, erano tanti anni che non accadevano più attentati qui a Tel Aviv”

Il resto potete vederlo nel video girato dallo stesso Angelo Di Veroli.

 

Photo Credit: Angelo Di Veroli






Tags:

Lascia una risposta