280 nuove droghe in cinque anni

24 settembre 2013 13:030 commentiDi:

droghe

Le chiamano droghe intelligenti, o smart drug, e sono delle sostanze che hanno gli stessi effetti delle ‘normali’ droghe psicoattive ma che come tali non sono considerate ed infatti sono tranquillamente acquistabili su Internet.

Il Governo italiano ha voluto lanciare un allarme per mettere in guardia i possibili consumatori di queste droghe e anche il personale sanitario che si trova a gestire casi di ragazzi che arrivano al Pronto Soccorso e si vergognano di dire cosa hanno preso. Dal Ministero della Salute fanno sapere che sono stati trovate ben 280 nuove tipologie di queste droghe, tra le quali ci sono la cannabis sintetica, il khat, il kratom, la ketamina e la salvia divinorum, che si affiancano alle droghe tradizionali quali eroina, cocaina, cannabis, anfetamine.

► In Uruguay si vota per legalizzare la marijuana

Il problema è che queste droghe mutano in continuazione e non si può sapere con certezza quali sono i danni sulla salute di chi le assume: tra i principali danni alla salute che possono apportare le droghe furbe ci sono problematiche psichiatriche correlate e vari disturbi d’organo, soprattutto renali, cardiaci e respiratori, aggravati dal contemporaneo uso di alcol e altre droghe.

► Sara Tommasi era drogata quando ha girato i due film porno

Il pericolo dell’assunzione di queste sostanze non deve essere sottovalutato, anche perché le smart drug sono davvero alla portata di tutti. Essendo vendute su Internet attraverso siti dedicati ai prodotti da giardinaggio, ai ricambi d’auto o moto, ai rimedi per l’alito cattivo e persino all’acquisto di libri scolastici, e quindi sono anche più facilmente raggiungibili della droghe tradizionali.

 

Tags:

Lascia una risposta