A Capodanno tornano i botti e i sequestri

30 dicembre 2012 17:300 commentiDi:

Capodanno è vicino e come ogni anno le forze dell’ordine sequestrano tonnellate di botti illegali. È un lavoro di prevenzione che ha l’obiettivo di evitare i problemi che ogni anno si verificano dopo la mezzanotte, con molti feriti dai botti. A volte si tratta di veri e propri ordigni rudimentali che sono molto pericolosi per l’essere umano.


A Milano sono stati sequestrati botti per una tonnellata e mezzo. A Napoli un uomo è stato trovato con 310 chili di fuochi. Arresti a Torre del Greco, a San Giorgio a Cremano e a Gragnano in provincia di Napoli. In tutta Italia comunque si registrano sequestri di botti pericolosi per la salute. Da Milano a Salerno, da Padova a Siracusa e a Trezzano sul Naviglio, la guardia di finanza ha condotto delle operazioni che hanno portato a sequestri e ad arresti.

A Padova sono stati sequestrati due tonnellate e mezzo di petardi e fuochi illegali. Dovevano essere venduti per Capodanno e avevano un potenziale esplosivo molto grande. Il materiale si trovava presso un negozio e i proprietari sono stati denunciati.

Nel milanese sono dovuti intervenire gli artificieri per mettere in sicurezza più di una tonnellata e mezza di fuochi sequestrati in due negozi che vendono di solito altro tipo di materiale.






Tags:

Lascia una risposta