A Via Monte Napoleone crollano gli affari

13 dicembre 2011 10:130 commenti

Le auto non circolano e gli affari crollano.

A lamentarsi della situazione è l’Associazione dei commercianti di Via Monte Napoleone a Milano, una delle strade più ricercate ed esclusive a livello internazionale dello shopping di lusso. L’emergenza smog a Milano ha richiesto un provvedimento straordinario del Sindaco che ha indetto lo scorso 9 e 10 dicembre il blocco totale del traffico.


Ma in soli due giorni di stop della circolazione delle auto, e nonostante l’autorizzazione agli esercizi commerciali di restare aperti fino alle ore 24, a Via Monte Napoleone gli affari sono crollati addirittura del 50% per arrivare all’80% riscontrato nelle gioiellerie. Gli esercenti di Via Monte Napoleone sostengono che le vendite di dicembre, anche in una zona opulenta come la celebre via milanese, equivalgono a circa il 40% del fatturato dell’intero anno. E con un certo rammarico, fanno notare che, nonostante il blocco del traffico, accolto in modo diverso dai cittadini seppur con grande senso civico, il livello di smog non sia neppure sceso sotto le soglie previste.

Il provvedimento tra l’altro resta ancora in vigore con lo stop ai veicoli euro 3 diesel (dalle ore 10 alle ore 18) tutti i giorni fino al 23 dicembre. Ma a Via Monte Napoleone non si scoraggiano e rilanciano per rimediare al crollo.

Da lunedì è partita la Christmas Shopping Experience, un’iniziativa realizzata in collaborazione Cartasì, che metterà a disposizione dei possessori di carte black e platinum servizi esclusivi, dal cocktail di benvenuto, alle consegne a domicilio fino al personal shopper dedicato. Nella speranza di incrementare il giro d’affari.






Tags:

Lascia una risposta